L’impegno di Audi: ridurre del 30% le emissioni di C02 entro il 2025

Con i modelli Audi e-tron completamente elettrici, il percorso di Audi verso una mobilità più sostenibile è già iniziato. L’impegno: ridurre del 30% le emissioni di CO2 entro il 2025*.
Per l’occasione Audi ha mandato in onda uno spot simpatico e intelligente, per far capire come si possa raggiungere un equilibrio più sano per l’uomo grazie a piccoli accorgimenti. Una delle grandi sfide dei nostri tempi è creare uno sviluppo sostenibile. Per far iniziare il cambiamento, può bastare una piccola scintilla, come ad esempio un interruttore nel video.
Guardiamo insieme lo spot.

Come è spiegato sul sito ufficiale,Audi ha già attuato, insieme ai suoi fornitori, dei provvedimenti per ridurre le emissioni di CO2. Esiste un grande potenziale, soprattutto per il riutilizzo di acciaio, alluminio e batterie. Audi è membro della Global Battery Alliance e ha preso in carico la rigenerazione delle batterie a ioni di litio. Per quanto riguarda il riciclo di alluminio, il progetto “Aluminium Closed Loop Project”, presentato presso lo stabilimento Audi di Neckarsulm nel 2017, prevede il riciclo degli scarti di lamiere di alluminio per ridurre le emissioni.

Audi utilizza l’alluminio per il case delle proprie batterie. Questo metallo leggero è ricavato dalla bauxite in un processo che richiede un consumo energetico elevato. Per risparmiare risorse ed energia, Audi ha lanciato il progetto Aluminium Closed Loop, che prevede la restituzione degli scarti ai fornitori e il loro successivo riciclo. Solamente nel 2018, il risparmio di emissioni ottenuto ammonta a circa 90.000 tonnellate di CO₂ o equivalenti. Audi è la prima casa automobilistica ad aver ottenuto il certificato di sostenibilità Aluminium Stewardship Initiative (ASI) per la produzione sostenibile degli alloggiamenti per le batterie.

Dunque entro il 2025 tutti gli stabilimenti Audi saranno a emissioni zero, come già accade nello stabilimento di Bruxelles

Tags
Back to top button
Close
Close