Auricolari Galaxy Buds: i migliori, per gli utenti Samsung

Samsung Galaxy Buds sono gli auricolari wireless che accompagnano linea di smartphone Samsung Galaxy. Che tu sia un ascoltatore occasionale o un vero appassionato, i Galaxy Buds sono una scelta eccellente con alcune debolezze perdonabili.

I punti forti di questi auricolari sono:

-Bluetooth 5.0AAC e supporto codec Samsung scalabile
-Durata della batteria e ricarica wireless
-Modalità suono ambientale e controlli touch
-Costruzione compatta

I veri auricolari wireless sono merce rara poiché sempre più marchi stanno entrando in questo segmento di prodotti, con prezzi supercompetitivi. Con questo prodotto hai la possibilità di acquistare un paio di auricolari veramente wireless per meno di 130 Euro e anche il segmento di fascia alta continua a vedere grandi lanci da marchi più affermati.
Samsung Galaxy Buds sono più convenienti e adottano anche un approccio diverso al set di funzionalità.

Gli auricolari Galaxy Buds sono concreti e ben costruiti: la sensazione che si ha subito è quella di solidità del prodotto e il case è davvero piccolo. Gli auricolari sono pensati per resistere al sudore, anche se la certificazione è solo IPX2, per cui sarebbe meglio evitare di usarle in acqua o sotto la pioggia.

Gli involucri esterni degli auricolari sono sensibili al tocco e possono essere utilizzati per controllare determinate funzioni mentre sono in uso i Galaxy Buds. Questi includono rispondere alle chiamate, riprodurre e mettere in pausa la musica, saltare le tracce, regolare il volume e attivare Bixby su un dispositivo compatibile, tra le altre cose. Il gesto a pressione lunga può essere personalizzato tramite l’ app Galaxy Wearable per regolare il volume, controllare Bixby o attivare la modalità audio ambientale che riduce il volume della musica e attiva i microfoni per farti sentire ciò che ti circonda. Questi controlli sono abbastanza intuitivi e facili da imparare, e ci siamo rapidamente trovati ad usarli continuamente anziché raggiungere il nostro smartphone ogni pochi minuti.

I Samsung Galaxy Buds supportano il Bluetooth 5 con vari profili tra cui A2DP, AVRCP e HFP, ma mancano del supporto per il codec aptX. SBC e AAC sono supportati, garantendo una connettività quasi universale con la maggior parte degli smartphone e dei computer, nonché il codec scalabile proprietario Samsung, che si dice sia alla pari di AptX.

Galaxy Buds hanno entrambi le proprie batterie da 58 mAh e la base di ricarica ha 252 mAh extra per caricare gli auricolari. È interessante notare che è anche possibile caricare la base in modalità wireless con dispositivi compatibili che supportano la ricarica wireless inversa o qualsiasi caricabatterie wireless normale.

Il Bluetooth è ovviamente in versione 5.0, il che ci permette di guardare video senza alcuna latenza audio e garantisce una connessione stabile con lo smartphone. A proposito di connessione, purtroppo durante le settimane di test ho notato alcune brevi disconnesioni tra le due cuffie: si tratta di incertezze di meno di un secondo, durante le quali l’audio non è sincronizzato tra i due auricolari. Non è nulla di troppo preoccupante, mi è capitato solo un paio di volte e probabilmente è un problema che verrà fixato a breve (le Buds hanno già ricevuto due aggiornamenti firmware da quando le uso).

La qualità audio non è priva di difetti; gli alti non possono sempre tenere il passo con il resto della gamma di frequenza e nessun supporto aptX significa che la migliore qualità audio dipende anche dal fatto che tu abbia uno smartphone Samsung compatibile come fonte.

Tuttavia, i Galaxy Buds sono tra le opzioni wireless più convenienti di un marchio di grandi dimensioni e Samsung ha utilizzato alcune competenze di AKG per ottenere la messa a punto corretta. 

Prezzo

Vai al miglior prezzo su Amazon, clicca qui

Back to top button
Close
Close