Apple rilascerà 4 nuovi modelli di iPhone 12 nel 2020

Nell’autunno 2020 la Apple potrebbe rilasciare quattro nuovi modelli di iPhone 12, senza considerare l’ulteriore nuovo arrivo di iPhone SE 2, con il quale salirebbe a cinque il numero complessivo.

Queste indiscrezioni sono riferite dall’analista di JPMorgan Samik Chatterjee, il quale afferma che i quattro nuovi modelli di iPhone 12 saranno uno da 5,4 pollici, due da 6,1 pollici e un telefono da 6,7 ​​pollici. Tutti avranno display OLED.

Queste previsioni sulle dimensioni dei display sono state anche confermate questa settimana da Ming-Chi Kuo. Questi ritiene che l’attuale dimensione di 5,8 pollici di iPhone 11 Pro potrebbe scomparire per dare spazio a modelli di dimensioni diverse. Il modello da 5,4 pollici e uno dei modelli da 6,1 pollici saranno i dispositivi di fascia bassa, presumibilmente chiamati iPhone 12, mentre quelli più costosi saranno gli altri iPhone 12. Si tratterà di iPhone12 Pro e 12 Pro Max, rispettivamente da 6,1 pollici e 6,7 pollici.

I rumors sentiti in merito ai nuovi modelli di iPhone 12 dovrebbero essere confermati. Ci sarà un nuovo design e il supporto 5G. Tuttavia, i telefoni di fascia più alta (12 Pro e 12 Pro Max) riceveranno il supporto 5W mmWave e un array a tripla fotocamera che Chatterjee chiama fotocamera con “rilevamento 3D rivolto verso il mondo”. Con molta probabilità Chatterjee si riferisce al sensore del tempo di volo per aiutare ad acquisire informazioni sulla profondità. 

Si prevede, inoltre, che i normali modelli di iPhone 12 disporranno di una doppia fotocamera e supporteranno lo spettro inferiore a 6 Ghz anziché mmWave.

Non dimentichiamo iPhone SE 2, che come abbiamo citato all’inizio, porterà a cinque il numero totale di iPhone nel 2020.


Il ritorno del TouchID

Secondo quanto vociferato questa settimana, Apple, in almeno uno dei nuovi modelli di iPhone rilasciati nel 2020, utilizzerà lo scanner di impronte digitali ad ultrasuoni di Qualcomm, ma può darsi che questo accadrà nei primi mesi del 2021.

Già diversi telefoni Android, tra i quali ricordiamo Galaxy S10 e Note 10, si sono avvalsi dei lettori di impronte digitali sullo schermo di Qualcomm. Questa settimana, però, Qualcomm ha presentato un lettore in-screen da 30×20 mm chiamato 3D Sonic Max, il quale lascia intendere quello che potremmo aspettarci se Apple utilizzasse questa tecnologia nel nuovo iPhone.

Il 3D Sonic Max è 17 volte più grande della versione dell’attuale Galaxy S10 e l’autenticazione potrebbe richiedere due dita garantendo una maggiore sicurezza dei dispositivi.

Questo è quanto si sa attualmente sulle prossime novità iPhone per il nuovo anno in arrivo. Vi terremo informati sugli ulteriori aggiornamenti e sui comunicati ufficiali.

Tags
Back to top button
Close
Close