Saturimetri e pulsossimetri: guida all’acquisto su Amazon e perchè comprarli.

In questi giorni abbiamo ascoltato in tv molti virologi parlare di pulsossimetri e saturimetri, molto importanti per tenere sotto controllo alcuni valori, soprattutto in questo periodo storico dove siamo particolarmente attenti a prenderci cura di noi stessi ed evitare tutte quelle situazioni che possano mettere la nostra salute e quella dei nostri familiari.
Tra l’altro in questi giorni sono state date delle linee guida per la cura del Coronavirus a casa e tra le raccomandazioni vi è appunto quella di dotarsi di questo dispositivo, in quanto è lo strumento più importante da tenere in casa assieme al termometro.
In poche parole un saturimetro può salvare la vita!

Tra tanti gadget inutili che acquistiamo quotidianamente, questi pulsossimetri da dito dovrebbero essere in ogni casa, in quanto sono facilissimi da usare, non sono ingombranti, non richiedono particolari conoscenze mediche e scientifiche e in alcuni casi possono salvarti la vita!

Prima di capire l’utilità del prodotto e il corretto funzionamento, vogliamo indirizzarti alla guida all’acquisto su Amazon. Il nostro scopo è di non farti spendere cifre esorbitanti, perchè questi dispositivi non devono avere tantissime funzioni: bastano solamente due valori, ossia la frequenza cardiaca e il valore SpO2, la saturazione di ossigeno nel sangue, da tenere sotto controllo sempre!
Per farti capire brevemente, una misurazione fisiologica della saturazione si attesta tra il 95 e il 100%. Valori compresi tra il 90 e il 95% indicano una parziale assenza dell’ossigeno (lieve ipossia), mentre valori al di sotto del 90% non sono fisiologici ed indicano una severa deficienza di ossigeno (grave ipossia).

Inoltre vi suggeriamo di acquistare quelli più facili da usare. Il risultato deve essere visibile dopo pochi secondi e il display deve essere chiaramente visibile.

Durante la fase del lockdown del coronavirus, i saturimentri erano difficilmente reperibili e quei pochi che si trovavano avevano un costo tra i 50-80 euro. Il prezzo era lievitato in quanto tra i sintomi di questo virus vi è anche l’aumento della saturazione. Ma abbiamo scoperto che in quel periodo molti hanno speculato, facendo schizzare alle stelle il prezzo dei prodotti che più erano utili per la nostra salute.
Adesso il prezzo è calato notevolmente, se ne trovano su Amazon di buoni su un prezzo compreso tra i 30 e i 40 Euro. Ce ne sono alcuni anche intorno ai 10 Euro, ma bisogna leggere attentamente le recensioni perchè non tutti hanno un corretto funzionamento e sono omologati.

Scopriamo quali sono i pulsossimetri e saturimetri da dito da comprare su Amazon.

  1. PULOX PO-20
    Uno dei bestseller su Amazon il cui funzionamento è molto semplice. Basta inserire il dito, premere il pulsante e aspettare la lettura dei due valori.
    Design compatto, Misura affidabile
    Display OLED chiaro e luminoso
    Display ruotabile e livello di luminosità regolabile

    Scopri il miglior prezzo su Amazon, clicca qui



2.AFAC
Un’altro tra i più venduti su Amazon e con recensioni per lo più positive. Il funzionamento è ugualmente semplice.
Molto preciso in quanto rileva la tua SpO2 (livelli di saturazione di ossigeno nel sangue) entro una deviazione di +/- 2%.
Ampio display a LED con un solo pulsante. Super facile da usare e da leggere
Spegnimento automatico
Ipoallergenico

Scopri il miglior prezzo, clicca qui

3. IDOIT NUOVO

Questa nuova versione del pulsossimetro IDOIT ha delle funzioni importanti tra cui quella di spegnimento automatico dopo circa 8 secondi in assenza di segnale.
Questo modello va a ruba, infatti potrebbe essere non più disponibile o in arrivo. In aggiunta ai due valori di cui abbiamo parlato finora, misura anche l’indice di perfusione (PI) che indica lo stato dell’arto del soggetto stesso, cioè quando si verifica l’ipoperfusione, indica se il soggetto ha il suo cause tipo problemi cardiaci e shock

Scopri il miglior prezzo, clicca qui

4. ENTWEG
Uno dei più economici su Amazon, costa infatti meno di 10 Euro in offerta.
Le recensioni sono buone, anche se alcuni lamentano un corretto funzionamento. Lo suggeriamo solo per chi ha un budget limitato, ma controllate bene i tempi di spedizione e leggete attentamente i consigli degli acquirenti.
Scopri il miglior prezzo, clicca qui

Il pulsossimetro: cos’è e come funziona

Il pulsossimetro è un dispositivo medico che ci permette di valutare la saturazione di ossigeno nel sangue. Ciò significa che con questo dispositivo siamo in grado di conoscere la percentuale di emoglobina satura di ossigeno (ovvero legata all’ossigeno), rispetto a tutta l’emoglobina presente nel sangue.

La saturazione di ossigeno nel sangue valuta la quantità di ossigeno trasferita attraverso i legami chimici (che è circa 70 volte di più rispetto alla quantità fisicamente dissolta nel plasma) e viene indicata come SaO2 nel sangue arterioso e SvO2 in quello venoso.
Il nostro pulsossimetro permette una misura non invasiva della saturazione periferica (SpO2) e si basa sul concetto di assorbanza.

Il modo più corretto di utilizzare il piccolo apparecchio è a riposo e anche dopo aver camminato per 6 minuti, dentro casa, il cosiddetto walking test. Se dopo questa prova la saturazione non varia rispetto al valore iniziale significa che i polmoni funzionano bene. Se invece i valori scendono sotto il 93-94% il medico predisporrà il tipo di intervento ed eventualmente l’esecuzione di un’ecografia polmonare a domicilio. Sarebbe questo il percorso ideale per evitare, quando la situazione non desta allarme, il ricovero.

Come funziona


Lo strumento viene posizionato su piccole parti anatomiche del corpo umano facilmente accessibili, come il dito indice della mano, in modo da avvolgerlo come un manicotto e misurare, mediante un sensore ottico, il livello di ossigeno che in quel momento è in grado di raggiungere gli organi periferici attraverso il sangue, una capacità tecnicamente detta perfusione. Si può impiegare sia a livello ambulatoriale, ospedaliero, in emergenza, sulle ambulanze, quando è necessario valutare la necessità di ricorrere alla ventilazione assistita, cioè quando una respirazione spontanea risulta insufficiente a garantire i parametri vitali.

Permette anche di valutare l’efficacia delle terapie farmacologiche e delle manovre rianimatorie eseguite per riportare la tensione dell’ossigeno a valori accettabili, compatibili con la fisiologia umana. Dunque si tratta di un apparecchio salvavita che può essere utilizzato da chiunque, e nel caso dei pazienti positivi al Coronavirus a casa o in ospedale permette di seguire passo dopo passo l’evoluzione della malattia, mostra cioè se siamo in una fase di miglioramento o di peggioramento. La saturimetria con pulsossimetro è stata introdotta anche dai servizi di telemedicina, per controllare nel tempo pazienti con bronchite cronica, asma, allergie, enfisema, broncopneumopatie croniche ostruttive, e consente di ridurre il numero di accessi impropri al pronto soccorso in quanto agisce anche sul versante della prevenzione permettendo di sorvegliare anche in continuo le condizioni di salute di un determinato paziente.

Tags
Back to top button
Close
Close